Spazzole cilidriche punzonate

Spazzole cilindriche

Le spazzole cilindriche sono utilizzate in una vasta gamma di applicazioni, come l'industria del legno, l'industria alimentare (ad esempio nelle fasi di stagionatura dei formaggi),  del fotovoltaico, delle macchine confezionatrici, per la sciolinatura degli sci,  per la pulizia e la  lucidatura di ogni tipo di  superficie, per la pulizia di nastri trasportatori e altro.

Le nostre spazzole sono realizzate con filamenti di ogni tipo reperibile sul mercato, come i filamenti plastici e poliammidici, quelli  naturali vegetali, il crine di cavallo, le setole animali, fili metallici e fili abrasivi.

I supporti delle spazzole cilindriche possiamo in plastica, nylon, metallo e legno.

 

Spazzole cilindriche con albero

Queste spazzole sono realizzate con un corpo plastico su cui vengono fatti numerosi fori dove inserire i ciuffi di filamenti. Un tubo o tondo in acciaio, su cui vengono inseriti dei colli in acciaio inossidabile oppure in ferro, e innestato nel corpo plastico per garantire il migliore supporto meccanico.

Queste spazzole, che hanno spesso dimensioni molto grandi (possiamo produrne sino ad un diametro esterno di 500mm e con lunghezza massima di 4000mm) vengono per lo più usate nelle lavavetri industriali e nell'ambito di alcune lavorazioni tessili.

Le dimensioni, le tolleranze, il tipo di filo e la densità dei fori, vengono definite dal disegno proposto dal cliente  o sulla base della nostra esperienza per le specifiche lavorazioni.

I filamenti principalmente usati sono il poliammide, il nylon abrasivo e in qualche caso l'acciaio inossidabile o miscele di tampico e fili plastici.

Un discorso a se va all'industria alimentare dove è necessario utilizzare dei filamenti, supporti e fili di punzonatura che siano idonei  alla certificazione “per alimenti”.

 


Le foto sono a scopo illustrativo.